RECENSIONE: Alberto Mondadori “Ho sognato il vostro tempo”

Una delle conseguenze dell’uso pervasivo e, in questo caso, sostitutivo degli strumenti analogici in favore delle pratiche digitali è l’impossibilità di avvalersi, anche in sede critica e storiografica, degli epistolari. Gli archivi epistolari sono stati da sempre una fonte formidabile di informazioni circa l’esistenza di personalità importanti nel quadro storico e sociale. Le ricadute della […]

RECENSIONE: Fruttero & Lucentini “I ferri del mestiere, manuale involontario di scrittura con esercizi svolti”

Carlo Fruttero & Franco Lucentini: una coppia inossidabile, infrangibile e creativa (anche se avrebbero aborrito l’ultimo qualificativo, preferendogli di gran lunga e con ragione laboriosa). Fruttero & Lucentini hanno lasciato indubbiamente il loro segno editoriale lungo la maggior parte del Novecento. Con il titolo I ferri del mestiere, manuale involontario di scrittura con esercizi svolti […]

RECENSIONE: André Schiffrin “Libri in fuga”

Questa terza scrittura di André Schiffrin, pubblicata in Italia con il titolo Libri in fuga, si pone in diretta continuità con i precedenti Editoria senza editori e Il controllo della parola. Una continuità a ritroso, potremmo dire. Una continuità in cui Schiffrin cerca di approfondire, questa volta con l’intento della forma autobiografica familiare, la maturazione […]

RECENSIONE: Ewan Clayton “Il filo d’oro, storia della scrittura”

Un coup de théâtre in piena regola: la storia della scrittura del calligrafo inglese Ewan Clayton intitolata Il filo d’oro termina con un formidabile tributo a Venezia, la città nella quale iniziò a scrivere il libro e che con entusiasmo definisce: «il mondo della parola scritta, dove le cose accadono simultaneamente e tutto convive con […]

RECENSIONE – André Schiffrin “Il controllo della parola”

È il 2005 e, dall’anno precedente, Andrè Schiffrin ha vissuto e lavorato a Parigi, la città in cui è nato e da cui ha dovuto emigrare bambino con la famiglia a causa delle persecuzioni antisemite della prima metà del ‘900. Nel 1999 aveva dato alle stampe il titolo Editoria senza editori, dove descriveva il declino […]

RECENSIONE – André Schiffrin “Editoria senza editori”

Nell’appena trascorso 2019, l’editrice Quodlibet ripubblica il titolo Editoria senza editori di Andrè Schiffrin. Fu pubblicato in Italia nel 2000 da Bollati Boringhieri, ed è il primo di una serie di quattro successivi. Certamente, al momento della prima realizzazione, l’autore non ne aveva previsto una continuazione articolata ma, come spesso accade per gli scritti che […]

Recensione: Terra d’origine, Dmitri Bakin

Prosa rarissima e stupefacente, opera di un misterioso autore: Dmitri Bakin. Ben poco è dato sapere su chi realmente si celi dietro questo nom de plume. Un giovane magro, sulla trentina, un conservatore, un uomo del Sud che ama lavorare come camionista difendendo con tenacia la propria vita e identità. “In lui dominava il desiderio […]

Recensione – La libertà dell’editore, Klaus Wagenbach

Si presenta nelle fattezze del memoriale, della raccolta di scritti vari disciplinati in una mezza decina di sezioni che cercano di polarizzare i ricordi attorno ad argomenti che si sforzano di fungere da guida. La libertà dell’editore (Sellerio, 2013) raccoglie una messe di scritti dell’editore tedesco Klaus Wagenbach, in forma autobiografica. Dopo una breve premessa […]

Recensione: La grande invenzione – Silvia Ferrara

Silvia Ferrara, ricercatrice di formazione internazionale, è docente dell’Università di Bologna dove insegna una materia ad alto grado specialistico: Filologia Classica e Italianistica, nel settore scientifico delle Civiltà Egee. Nel suo ultimo libro La grande invenzione. Storia del mondo in nove scritture misteriose, edito nel 2019 da Feltrinelli, Silvia Ferrara si impegna a comunicarci il […]

Recensione: Le parole sono importanti – Marco Balzano

Questo libro nasce come contributo di resistenza versus la povertà dell’eloquenza nella quale progressivamente, nel tempo ormai di alcuni decenni, la nostra società si impegna. Certamente, la professione di insegnante ha favorito Marco Balzano nel costruire questo suo scritto: Le parole sono importanti è un testo divulgativo, rivolto a tutti. Mediante lo strumento dell’apertura etimologica, […]