RECENSIONE: Guido Fuga, Lele Vianello, Hugo Pratt “CORTO SCONTO”

RECENSIONE: Guido Fuga, Lele Vianello, Hugo Pratt “CORTO SCONTO”

Innumerevoli, le guide di Venezia. Nel maggiore dei casi, gli itinerari che propongono al forestiero visitatore che sia passeggero, villeggiante, selfiemaker compulsivo, turista per caso o professionale, si rivestono di un’aura di segreto elitario, di mistero occulto, di complesse stratigrafie artistiche storico archeologiche, di meraviglie culinarie rare ed esclusive, di stupefacente aneddotica, etc.

Sia chiaro, ve ne sono di indubbio valore e certa utilità per il viaggiatore obbligatoriamente spaesato da un ambiente così specifico e unico. Ma veramente rare sono le guide di Venezia che riescono ad evocare la vera specifica di questa città, e ci riferiamo ad un bene che lentamente ma inesorabilmente, nel corso di decenni, sta scomparendo. Ci richiamiamo al valore che costituisce parte integrante e fondamentale del ricco patrimonio materiale ed immateriale di questa urbe acquea dall’immagine scintillante: la propria anima, che coincide con gli abitanti residenti.

Nella guida Corto Sconto, itinerari fantastici e nascosti di Corto Maltese a Venezia gli autori, veneziani o, come Pratt, adottato ma sempre DOC, si ingegnano nella composizione di una guida turistica ma ricreano una sinfonia grafica in cui pulsa ritmicamente l’anima di Venezia. E più che di battiti si tratta di palpiti, frutto di un vissuto intenso, immerso in un ecosistema sociale e urbano vivo e denso, fatto anche di turismo e non solo di turismo. La guida venne pubblicata nel 1997, e già gli autori denunciavano tra le pieghe del volume il malessere di un viatico intrapreso con una determinazione unilaterale, cieca e massiva.

Si presenta perciò come una guida convenzionale, ricca di riferimenti storici, topologici, esoterici, culturali e artistici, condotta lungo gli interessanti percorsi proposti con tono amichevole, alla mano, naturalmente confidenziale dagli autori i quali, alla stregua di benevoli complici, descrivono nelle possibilità offerte allo spaesato occasionale la loro quotidianità trentennale, di passeggiate, di mangiate e bevute, di incontri, di amicizie, di trascorsi antichi e recenti.

Ricchissimo e di pregio l’apparato grafico, in cui il profilo riflessivo, nostalgico, intensamente contemplativo di Corto Maltese sollecita la ricerca tra gli anfratti, i dettagli, le decorazioni, le suppellettili, i gesti della vita, della manifestazione di quella verità, dell’anima, del genius loci di un luogo straordinario. Ed è questo il plus valore che trasforma quella che voleva essere una guida per il turista in testimonianza profonda, in appassionato resoconto autobiografico, in letteratura. Non stupiscono perciò, le numerose edizioni che seguirono la prima del 1997, già allora premiata con il “Franco Fossati”, per quanto possibile aggiornate e fino all’ultima disponibile oggi, del 2020.

Andrea Oddone Martin

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Guido Fuga, Lele Vianello e Hugo Pratt

CORTO SCONTO, itinerari fantastici e nascosti di Corto Maltese a Venezia

Rizzoli Lizard 2020

Brossura fascicoli legati

126 x 225 x 20 mm

232 pp

390 gr

19,00 €

ISBN 9788817148870