Tag Archivio per: recensione

Articoli

RECENSIONE: Sebastian Haffner “Un tedesco contro Hitler”

Raimund Pretzel, giornalista e divulgatore storico tedesco vissuto tra il 1907 e il 1999, per le memorie dedicate agli anni che in Germania, e particolarmente a Berlino, prepararono e inaugurarono lo stato nazista, scelse lo pseudonimo di Sebastian Haffner. Una dichiarazione di parte opposta all’avanzare dell’oscurantismo violento, rozzo ed ignorante: Sebastian da Johann Sebastian Bach […]

Rassegna Stampa Libraria – 14 gennaio 2024

L’architetto Aldo Rossi ha dedicato pagine significative allo studio della fenomenologia urbana, alla città. Indimenticabile un testo come L’architettura della città (il Saggiatore), un testo prezioso per chiunque sia interessato al valore del patrimonio urbanistico che lo circonda. Pagine altrettanto inestimabili ci ha donato Louis I. Kahn, precisamente nel momento in cui si rivolge alla […]

RECENSIONE: Roberto Calasso “Come ordinare una biblioteca”

Nel Tommaseo dei sinonimi, si distingue: «Biblioteca, gran raccolta di libri a uso di lettura; Libreria, o per uso di lettura o da vendere, anche non ordinati, come a biblioteca richiedesi. Pochi scaffali faranno libreria, biblioteca no». Il criterio quantitativo determina la denominazione. Ma sono gli esempi ad illuminare la discrepanza, pertanto: «La biblioteca di […]

Rassegna Stampa Libraria – 17 dicembre 2023

Lungo la storia della maggior parte dei best sellers, dei grandi libri del mondo, dei successi editoriali incomparabilmente più longevi, sovente si palesa una stranezza: di queste opere non abbiamo l’originale. Questa singolarità accomuna libri quali la Bibbia, le Mille e una notte, l’Iliade e l’Odissea omeriche, la Divina Commedia dantesca e il Milione del […]

RECENSIONE: Isaac Bashevis Singer “Satana a Goraj”

Un canto antico sprigiona dalle pagine di Satana a Goraj. Opera prima e già impronta completa dell’autore, dittico gotico dai toni arcaici, vergato nella tonalità di primitive ballate in cui risuonano gli echi del Beowulf inglese e dell’Edda norrena. Scritto in yiddish e uscito a puntate sulla rivista letteraria Globus nel 1933, venne pubblicato per […]

Rassegna Stampa Libraria – 10 dicembre 2023

Dall’Ulisse di James Joyce: «Mistake are the portal of discovery»; qualche anno fa Oliviero Toscani dette alle stampe il titolo Più di 50 anni di meravigliosi fallimenti (Electa); dopo aver ascoltato la prestazione di un collega, il grande musicista Thelonious Sphere Monk affermò: «You’ve been making the wrong mistakes». Tra bias cognitivi, accidenti storici, scoperte […]

Rassegna Stampa Libraria – 3 dicembre 2023

La cronaca di questo periodo ci mostra drammaticamente gli esiti crudeli dell’analfabetismo affettivo e relazionale diffuso. Soprattutto in ambito famigliare, la questione della qualità relazionale e dell’interesse affettivo verso il prossimo viene data per scontata (non si comprende a quale titolo). Rimangono le apparenze che spesso covano potenziali sciagure. Nel momento in cui si manifestano, […]

RECENSIONE: Georges Simenon “L’assassino”

Un’esistenza tediosa fatta di poche, piccole cose, senza slanci o imprevisti, «…aveva camminato per anni lungo un binario morto». Ingannato dalla vita il dottor Hans Kuperus non ama i suoi pazienti, non ama Sneek, il paesino della Frisia in cui è costretto a vivere, non ama i suoi concittadini e forse non ama neppure sua […]

Rassegna Stampa Libraria – 26 novembre 2023

Chissà se Zygmunt Bauman, definendo «liquida» la società, auspicava il carattere temporaneo dello stato di fatto sociale. Se si augurava implicitamente che si trattasse di una fenomenologia transitoria, di un passaggio verso lidi migliori. È la soglia del Diluvio che permette a Deucalione e sua moglie Pirra, salvatisi grazie all’imbarcazione, di rifondare l’umanità. Come Noè […]

RECENSIONE: Ermanno Cavazzoni “Vite brevi di idioti”

Non è raro che in una soleggiata giornata estiva, osservando il movimento delle ombre attorno, ci capiti per un attimo di trasalire. Una forma che fino a poco prima era davanti ai nostri occhi è corsa in avanti, si è mossa in modo quasi repentino. È soltanto la terra che gira, lo sappiamo, (a meno […]