Tag Archivio per: recensione

Articoli

Rassegna Stampa Libraria – 05 dicembre 2021

L’esercizio del pensiero non è un’attività possibile in mancanza di una disciplina paziente, costante e longeva. Spesso l’esercizio del pensiero viene confuso con l’estemporanea emersione improvvisa di un sentimento, di un’emozione. Non che l’emozione sia estranea al pensiero, ma è il pensiero che la rende possibile, edificante ed individuabile. Non il contrario. Dal pensiero nascono […]

RECENSIONE: Sergio Anselmi “Perfido Ottocento”

Ottocento romantico e sognante, tutti pizzi e trine, balli e sospiri, ma anche malvagio, sanguinoso, scellerato. Secolo di atroci miserie e nefandezze descritte e raccolte da Sergio Anselmi in un volumetto, Perfido Ottocento, che narra sedici piccole cronache serrate, impietose, per dire un periodo della nostra storia tra i più controversi. Erano anni incerti «di […]

Rassegna Stampa Libraria – 28 novembre 2021

Non è trascurabile la differenza fra le fole e le favole. Spesso, nel sentire comune, vengono riunite sotto un inappropriato denominatore comune: fantasie. Alle cosiddette fole sono indicati invece termini quali bugie, invenzioni, menzogne, falsità, frottole, fanfaluche, dicerie; mentre alle favole competono termini quali fiabe, storie, novelle, leggende, miti. E diventa così chiara la differenza […]

RECENSIONE: Anton Čechov “Senza trama e senza finale. 99 consigli di scrittura”

«Nel secolo ventesimo anche una scimmia può diventare un poeta e un narratore. Ci sono infatti “palestre del cervello” che danno un diploma a quanti imparano la metrica di un sonetto e la scorrevolezza della narrativa», e se tutto questo è vero, come ci ricorda lo scrittore veneziano Aldo Vianello nella raccolta di poesie e […]

Rassegna Stampa Libraria – 21 novembre 2021

Il mondo delle lettere è fatto di fogli e di inchiostri che vi disegnano segni magici. Nel tandem a tre che praticano con la memoria e la capacità di leggere, hanno la qualità di rendere plausibili e immaginabili, situazioni che altrimenti sarebbero impossibili. Sono loro a permettere il superamento delle diacronie, e metterci nelle condizioni […]

RECENSIONE: La Casa alta – Anne Nivat

«Una tuba arriva in un ufficio pubblico per farsi assegnare un appartamento; è accompagnata da un oboe che… cerca di far scivolare una bustarella nelle mani del funzionario, rappresentato da un trombone…». Ecco come Nikita Bogoslovskij, il celebre compositore russo novantenne, ama rappresentare la Russia di oggi nella sua opera musicale più recente; un atto […]

Rassegna Stampa Libraria – 14 novembre 2021

In principio avevamo le conseguenze disastrose delle due guerre mondiali sulla schiena, ora la consapevolezza storica delle costanti distruzioni (dolorose quanto inutili) al seguito dei confronti fra Stati, la realizzazione della dimensione politica ormai veramente mondiale e l’emergere di nazioni notevolmente più influenti che nel passato, non può essere messa in discussione la necessità dell’Unione […]

Rassegna Stampa Libraria – 07 novembre 2021

Si rivolge a un passato recente il libro di Gaia Manzini, A Milano con Luciano Bianciardi (Giulio Perrone Editore); di recente c’è la presenza dell’alienazione individuale e sociale ottenuta rincorrendo un benessere frainteso, trascurando le ombre di quello che ottimisticamente viene definito anche negli anni sessanta “progresso”. Manzini ricostruisce i percorsi milanesi dello scrittore grossetano […]

Rassegna Stampa Libraria – 31 ottobre 2021

Oramai è un fatto, anche se viene trattato sempre marginalmente e senza costanza. Quest’ultima tornata elettorale è l’ennesima conferma: le persone che possono esercitare il diritto di voto sono sfiduciate, sempre più profondamente. E pensare che la fiducia, intesa come un bene da preservare, è uno dei fondamenti irrinunciabili per la società. A questo impellente […]

Rassegna Stampa Libraria – 24 ottobre 2021

Sovente accade di avere scarsa considerazione del patrimonio culturale; uno dei principali motivi è il fatto di esserne quotidianamente circondati. La consuetudine rimpicciolisce l’eccezionalità. Negli Stati Uniti, monumenti ottocenteschi sono custoditi con una cura straordinaria e godono di un prestigioso immaginario collettivo. Diversa la situazione in Italia, dove imbattersi in una testimonianza artistica dell’antichità è […]